CTU MEGA 18 – Pompa Diamagnetica per terapia

Condividi ➤

La diamagnetoterapia rappresenta oggi la maggiore evoluzione strumentale in campo medico.

Essa è una tecnica terapeutica riabilitativa non invasiva che fonda i propri principi di funzionamento sull’utilizzo dei campi magnetici ad alta intensità iperpulsati.

La struttura fisica dei materiali diamagnetici, quali i liquidi corporei, e molte molecole farmacologiche, sottoposta all’attività di un campo magnetico particolarmente intenso, genera una forza di repulsione magnetica, ossia una movimentazione delle componenti molecolari nel verso opposto al campo magnetico.

Questa attività determina effetti biologici molto particolari che si traducono in applicazioni non invasive e non dolorose per la cura delle più importanti  patologie note nella medicina.

Ogni patologia evolve in maniera specifica e necessita di un preciso adattamento della terapia perché essa sia immediatamente e costantemente efficace.

Con la diamagnetoterapia si eseguono trattamenti terapeutici e riabilitativi che si adattano alle evoluzioni della patologia rispondendo sempre nella maniera più efficiente e rapida.

I meccanismi di azione della diamagnetoterapia

  • Drenaggio e normalizzazione delle funzioni cellulari
  • Biostimolazione endogena
  • Somministrazione ed impianto di molecole attive

Campi applicativi della diamagnetoterapia

  • Ortopedia e traumatologia
  • Medicina dello Sport
  • Reumatologia
  • Fisiatria e riabilitazione
  • Dermatologia
  • Medicina estetica
  • Flebologia
  • Neurologia

Molteplici attività terapeutiche

RIABILITAZIONE POST CHIRURGICA E POST TRAUMATICA

Il trattamento di Diamagnetoterapia è indicato per la riabilitazione funzionale e conservativa di patologie a carico dell’apparato muscolare, scheletrico e nervoso. La tecnologia definita ADM , accelerazione diamagnetica molecolare, è la prima a poter essere utilizzata nell’immediato post trauma con tecnica di lavoro conctact less.

TERAPIA FARMACOLOGICA

La terapia farmacologica con la diamagnetoterapia avviene attraverso un meccanismo di impianto molecolare per effetto dell’accelerazione che il campo magnetico della CTU Mega 18 imprime alle molecole dei farmaci. L’utilizzo della diamagnetoterapia consente il trasporto di molecole attive direttamente all’interno dei tessuti senza l’utilizzo di aghi o tecniche invasive e senza l’utilizzo di correnti elettriche. La tecnica utilizzata permette di raggiungere la zona di interesse clinico con concentrazioni di principi attivi altamente superiori al loro limite di attività in modo selettivo ed ai differenti livelli di profondità desiderati.

TERAPIA RIPARTIVA DEI TESSUTI

La terapia diamagnetica può essere eseguita anche su cute lesa per consentire e velocizzare i sistemi riparativi dei tessuti. I principali effetti sono la ricarica del potenziale di membrana, stimolazione di molecole protoplasmatiche e del tessuto nervoso.

DIAGNOSI

La CTU Mega 18 è dotata di un sistema di lettura delle variazioni di impedenza del tessuto che assume valore diagnostico in fase terapeutica.
Il sistema consente di leggere e registrare l’impedenza dei tessuti sottoposti alla terapia con la massima attendibilità diagnostica.

ADATTAMENTO E TERAPIA EVOLUTIVA

La diamagentoterapia viene eseguita utilizzando un sofisticato sistema di auto adattamento terapeutico per cui viene garantita l’esecuzione di trattamenti sempre specifici e dedicati adattati all’evoluzione della patologia.

DOMINIO DELLA SINTOMATOLOGIA DOLOROSA

Con la diamagnetoterapia vi è un intervento sulla sintomatologia dolorosa a breve e a lungo termine, con una stimolazione endogena ed isotropa dei tessuti riducendo i tempi per i recupero funzionale e i tempi di degenza del paziente.

Video

Condividi ➤